Terapia di coppia

 

L’evoluzione della coppia

La coppia vive una sua naturale evoluzione. La prima fase, quella dell’innamoramento, è certamente la più intensa e spensierata. Man mano che la coppia cresce, ci sono tante fasi, dalla convivenza alla nascita dei figli, che possono mettere a dura prova la coppia. Inoltre, finita la fase dell’innamoramento anche i nodi caratteriali vengono al pettine e bisogna decidere se i difetti dell’altro sono compatibili con i nostri.

Qualsiasi siano i motivi per un allontanamento, se entrambe i membri della coppia vogliono risolvere problemi e litigi, possono affidarsi ad una terapia di coppia che li aiuti a capire quali siano i reali motivi dell’allontanamento e aiutarli a trovare una soluzione.

 

Cosa fa la terapia di coppia

La terapia di coppia aiuta a capire le dinamiche disfunzionali che la coppia mette in atto, cioè quei comportamenti che creano un circolo vizioso di litigi, incomprensioni e distanza.

Quali sono gli obiettivi di una terapia di coppia?

Comprendere le dinamiche disfunzionali

Il primo obiettivo è comprendere quali sono le dinamiche relazionali disfunzionali, cioè come si struttura la relazione e cosa mantiene in atto il conflitto.

Imparare a comunicare

La comunicazione è la parte fondamentale delle relazioni. Imparare a comunicare efficacemente pensieri ed emozioni è importante in tutte le relazioni e la terapia di coppia non può prescindere dall’educazione alla comunicazione.

Comunicare efficacemente in coppia significa:

  • Avere chiaro l’obiettivo della propria comunicazione;
  • Comunicazione in maniera chiara;
  • Iniziare la frasi con “IO” piuttosto che con “TU”;
  • Saper ascoltare


Risolvere i conflitti

Alcune coppie danno al conflitto sola una accezione negativa. Il primo passo è comprendere che TUTTE le relazioni presentano dei conflitti e che la coppia che funziona non è quella che non ha conflitti ma quella che li sa gestire in modo che diventino opportunità di crescita, confronto e cambiamento. La paura del conflitto è strettamente collegata alla paura di esprimere la rabbia, emozione bistrattata e spesso negata perché considerata negativa e pericolosa.

Migliorare l’intimità

Aumentare il grado di intimità, non solo sessuale, significa concedersi la possibilità di mostrarsi senza paura all’altro e di confrontarsi anche sui temi più difficili per un partner per sentirsi più vicini e complici.

Per raggiungere questi obiettivi, la terapia strategica integrata si serve di prescrizioni di comportamento di diverso tipo, di metafore, di ridefinizione positiva del disturbo ecc.

 

Miti da sfatare

Il terapeuta non è un giudice. Non si fa una terapia di copia per stabilire chi ha ragione. Potrebbe essere soddisfacente per qualcuno dire : “avevo ragione. Anche il terapeuta l’ha detto”. Ma questa soddisfazione durerebbe poco e soprattutto non risolverebbe niente, anche perché non sarebbe vero….la crisi di una coppia è da ricercare sempre nella relazione e non nelle singole persone, quindi, se proprio vogliamo parlare di ragioni, ognuno avrà le proprie.

Fabiana Fratello | Psicologa Vomero

Richiedi una Consulenza